lunedì 15 agosto 2011

Le scuole in Colombia ... e gli stipendi.

E dopo il costo della vita a Bogotà, posso parlarvi anche degli stipendi e di com’è organizzata l’istruzione qui. Vi devo parlare della scuola anche come doverosa premessa per arrivare a definire gli stipendi, perché ci sono un paio di differenze fondamentali con la nostra istruzione.

Ogni anno, qui in città, esce una classifica dei migliori collegi... ora non vi so dire precisamente in base a che cosa venga stilata questa lista, ma cercherò dati in merito, anche se una cosa è certa: non necessariamente i migliori sono i più costosi. Normalmente la classificazione avviene in base ai risultati ICFES (che altro non sono che il nostro esame di maturità), ma so per certo che ne esiste un'altra che identifica le infrastrutture della scuola e la qualitá della vita dello studente... cosa che del resto dice anche la rivista DINERO.

Centro d'arte del "Colegio Los Nogales" di Bogotá.










Leggendo il blog sapete che Bogotà è organizzata per estratti, che è abitata da persone provenienti da tutte le zone della Colombia e dall’esteriore, e questo si traduce in una varietà di possibilità e probabilità. Le scuole non sono da meno, perché ci sono collegi per tutti i gusti, per tutte le tasche, retti da militari, da privati, da religiosi, da associazioni, bilingue, trilingue, a orario continuato, di giorno, di sera, maschili, femminili, misti, con piscine, campi sportivi, orti, ...

Sempre che i genitori non decidano di far cambiare scuola ai figli, qui i collegi ricevono i bambini dall’età di tre anni fino ai 17. I primi tre anni sono chiamati “prescolár”, poi ci sono cinque anni di “primaria”, e sei anni di bachillerato che si divide in 4 anni di educación media e 2 anni di educación media vocacional. La scuola è organizzata in trimestri, ed inizia a fine gennaio con una tranche di vacanze da metà giugno a metà luglio, continuando fino alle vacanze lunghe di cambio anno che sono a fine novembre. Una cosa che ho trovato interessante è che in molte scuole dividono i corsi in sezioni A, B, C, ecc, e che alla fine dell’anno gli studenti vengono mescolati fra le varie sezioni, di modo che tutti si conoscano e che possano socializzare fra di loro.

Uno dei collegi che attua la politica della socializzazione, l'Alvernia di Bogotá.










Ad ogni modo, arrivati ai 17 anni, gli studenti danno degli esami di qualificazione del bachillerato che a volte possono essere utilizzati dalle università come parziale test di ammissione. Ora non ricordo bene, ma credo che funzionino come un 20% dell’ammissione.

Una volta ottenuto il bachillerato, si può continuare gli studi per circa due anni e “specializzarsi” in una carriera tecnica, e quindi essere chiamati “técnicos”, o per circa tre anni e ottenere la carriera tecnica con basi di tipo anche amministrativo e quindi essere chiamati “tecnologos”, oppure si può prendere la carriera universitaria che dura cinque anni e laurearsi (sono i “graduados”).

Dopo la carriera universitaria si può proseguire con quelli che vengono chiamati “postgrados”. Si va dalla semplice specializzazione di un anno, al master di due anni (qui si chiamano “maestria” e permettono il titolo di “magister en” quello che è), al dottorato di quattro anni (si chiama “doctorado” e permette il titolo di “doctor en” quello che è). Tutte le specializzazioni di postgrado hanno un costo approssimativo di 5 milioni di pesos per semestre (2.000€), ma il prezzo è molto indicativo, in quanto dipende fortemente dall’università che offre dette specializzazioni.

Una delle strutture della UNAL. Opera dell'architetto Rogelio Salmona ... é l'edificio dove per due mesi ho seguito un corso di spagnolo per affinare l'idioma.






Non è chiaro l’iter maestria-dottorato ... fino a un anno fa, quando stavo verificando la possibilità di conseguire una maestria o un dottorato in architettura per puro sfizio, in alcune università (come ad esempio la Universidad Nacional de Colombia) uno dei requisiti per poter accedere a un dottorato era di aver conseguito una maestria, mentre in altre università era richiesta solo la laurea.

Una cosa è certa, invece ... per insegnare all’università, è necessario o un corso di specializzazione in pedagogia (un anno), o una maestria (due anni). La cosa interessante è che la maggior parte delle università vi può accettare per curriculum, richiedervi la maestria, e pagarvene il 60% come borsa di studio (qui si chiama “beca”).

Ora che avete le basi per comprendere la differenza fra técnico, tecnologo, graduado, magister e doctorado, vi racconto che qualche settimana fa il Ministerio de Educación ha pubblicato i dati di uno studio del Observatorio Laboral para la Educación relativamente alle condizioni di lavoro dei lavoratori colombiani secondo il loro grado di specializzazione.

Ricordate che vi ho parlato dello stipendio minimo fissato per legge (qui)? Bene, tenendo in conto quello come riferimento, lo studio del ministero ci rivela che i neo laureati ricevono uno stipendio medio di 1.783.049 pesos. Da questa media sono escluse le categorie di “recién egresados” meglio pagati di Colombia (ingenieros de petróleos, geólogos, ingenieros de minas, médicos, ingenieros metalúrgicos, ingenieros administrativos, abogados, bibliotecólogos, odontólogos, ingenieros mecánicos) che ricevono intorno ai 3.139.846 pesos.

 Il Minstero dell'educazione colombiano.







Senza scomodare quelli che sono i dieci lavori meglio pagati di Colombia, un tecnico guadagna meno di un milione di pesos, un tecnologo circa 150.000 pesos in più (1.057.062 in media), un universitario che inizia a lavorare nell’ultimo anno della carriera universitaria guadagna 400.000 pesos in più (1.441.180 in media). Già con un master il balzo in avanti è notevole: mediamente pagano 3.396.815 di pesos, mentre con un dottorato si parla di 5.249.673 di pesos d’entrata (il peso colombiano oggi é a circa 2.557 per euro, fluttuando meno, fluttuando piú).

C’è da dire che le percentuali di studenti che conseguono una specializzazione, qui in Colombia, sono molto basse e quindi influiscono di molto sugli stipendi. Ora non trovo il dato statistico, però ricordo a grandi linee che le persone in possesso di un dottorato erano meno dell’1%, e quelle con maestria erano intorno al 3%... percentuali che influiscono, ovviamente, anche sulle possibilità di trovare lavoro. Il 77,4% dei laureati trova lavoro. Percentuale che sale al 92,1% per i magister, e al 94,2% per i doctores.

Quello che vedo, avendo sotto gli occhi la situazione di persone conoscenti, è che lo studio è abbastanza reale ... ma parallelamente ci sono categorie che non hanno niente a che vedere con la classifica (es. gli architetti), e ci sono categorie che arrivando al dottorato se ne fregano di lavorare per qualcuno e si mettono direttamente in proprio (es. gli avvocati). Un'altra cosa che si deve tenere in conto é che la maggior parte dei tecnici sono specializzati per poi poter mettere su la propria impresa privata e trovare lavori da elettricisti, idraulici, falegnami, ecc. Lavori che ovviamente non pagano meno di un milione di pesos ... e se posso permettermi senza voler offendere nessuno ... la specializzazione di buona parte di questi tecnici non é nemmeno lontanamente paragonabile al grado di bravura dei nostri artigiani nostrani.

Avendo lavorato parecchio in cantiere nei due stati, posso dire ... non tutti ... ma buona parte. =D

17 commenti:

Terre Rosse ha detto...

Effettivamente l'ultima cosa che ho scritto spiega anch'essa in parte perché la gente non si fissa su maestrie o dottorati ... come tecnici specializzati in proprio, possono arrivare a guadagnare bene senza dover aspettare ANNI, prima di terminare la scuola per mettere via qualcosina. Cosa che si spiega anche a livello sociale, visto che il Colombiano mediamente si sposa giovane con tutto ció che ne consegue...

Astroboy ha detto...

perchè gli architetti non hanno niente a che vedere?

Astroboy ha detto...

...per quanto riguarda la classifica?

shinkansen82 ha detto...

Quando sono in Colombia a Dicembre fara' un salto ad alcune Universita' a Medellin, voglio vedere che mi dicono delle mie lauree come requisito per un dottorato.

Anonimo ha detto...

Molto utili le info! Grazie Giovanni!

Gianpaolo

Terre Rosse ha detto...

@Astropaolo ... ti rispondo in un post. :D

@Shinkansen ... verifica, che poi mi racconti e lo piazzo nel blog. ;D E se passi di qui, birretta??

@Gianpaolo ... grazie mille. Spero di continuare a darvi notizie utili. :)

Marian ha detto...

Ciao...secondo te un bambino di prima elementare si può inserire per un periodo di 2 mesi soltanto in una scuola colombiana (bilingue)? è che noi ci dovremo recare in Colombia per un paio di mesi e mi dispiace far perdere la scuola a mio figlio..oltre alla bella esperienza che potrebbe fare frequentando là, e che si perderebbe se gli prendiamo un insegnante privato...hai delle dritte da darmi su dove reperire informazioni??? grazie mille!

Terre Rosse ha detto...

Ciao Marian.
Rischierei di darti un'informazione non corretta, perché non conosco bene il tema. Puó darsi che l'ambasciata italiana di Colombia ti possa indirizzare meglio sulla trafila e sulle possibilitá.

Ad ogni modo esistono due collegi italiani a Bogotá che dipendono direttamente dall'ambasciata e nei quali insegnano professori italiani:

COMPLESSO SCOLASTICO ITALIANO PRIVATO "LEONARDO DA VINCI" - Paritario - Infanzia, Primaria, Secondaria I grado, Secondaria II grado: Liceo Scientifico - Linguistico
Indirizzo: Carrera 21 n.126-05/D.E. 10
Telefono: 00571- 2586295
Fax: 00571- 2588410
E-mail: isituzione@cable.net.co
Sito Web: www.davinci.edu.co

COMPLESSO SCOLASTICO ITALIANO PRIVATO “ALESSANDRO VOLTA” - Paritario - Infanzia, Primaria, Secondaria I grado
Indirizzo: Calle 119 n. 1 -37 (Barrio Usaquen)
Telefono: 00571 - 6298532/6570941
Fax: 00571 - 6290245
E - mail : secretaria.av@ginnasiovolta.edu.co
SitoWeb: www.gimnasiovolta.edu.co

Spero che questo ti possa essere d'aiuto. :)

Terre Rosse ha detto...

La mail del Volta é:

secretaria.av@gimnasiovolta.edu.co

mi ero incartato con una N al posto di una M

:D

E la mail del DaVinci:

istituzione@cable.net.co

mancava una T ... comunque sui siti web trovi tutto. :)

Marian ha detto...

Grazie mille! In effetti la partenza sembra ad oggi più reale e quindi probabilmente ne avremo bisogno: ci informeremo anche al consolato come ci consigli...
Speriamo bene!

Terre Rosse ha detto...

Figurati, Marian, per quel che ho fatto ... comunque io staró a Bogotá per altri dieci giorni, se vuoi posso provare a telefonare e vedere cosa mi rispondono sia al Volta che al Da Vinci.

Anche perché di solito qui le mail le guardano ma molto spesso non rispondono. :|

Anonimo ha detto...

Salve,
Sono un ragazzo Colombiano che frequenta un istituto tecnico in costruzioni, ambiente e territorio (o istituto tecnico per geometri),sono in 3a Vista la crisi che sta colpendo l'Italia sarò costretto a ritornare in Colombia (Bogotà) e quindi io Volevo sapere se voi potreste darmi qualche informazione su che scuola dovrei frequentare in Colombia
per poter continuare i miei studi???...


Grazie,

Terre Rosse ha detto...

Ciao Anonimo Geometra.

Secondo quanto so, fino al "bachillerato" (17 anni) tutte le scuole colombiane seguono un percorso formativo molto simile, senza distinguere fra formazioni tecniche o umanistiche.

Post-bachillerato puoi scegliere di fare dei corsi di due anni per diventare tecnico, o di tre anni per diventare tecnologo, oppure andare diretto all'università. Detti corsi li possono fare le università stesse, oppure puoi rivolgerti a istituzioni private o al SENA (http://www.sena.edu.co/).

Anonimo ha detto...

Ciao volevo chiedere se potevate dirmi su che cifra si aggira lo stipendio medio di uno chef italiano a bogotà. Sono stato contattato da un ristorante italiano di li e volevo sapere se la proposta che mi hanno fatto sia effettivamente buona.
Grazie

Terre Rosse ha detto...

Ciao Anonimo Chef.
Lo stipendio "medio" di uno chef a Bogotá (nella capitale, quindi, non ne ho idea nel resto della Colombia) si aggira sui 50 milioni di pesos annui (escluse prestazioni di legge). Stiamo parlando, ovviamente, di chef che lavorano in ristoranti di un certo calibro e con una preparazione eccellente non solo nel cibo ma anche nella amministrazione e nella organizzazione di una cucina. Ovviamente stiamo sempre parlando di una media.
Saluti

johan calderon ha detto...

ciao sono "il geometra"
volevo ringraziarti per le info che mi hai dato :D

Terre Rosse ha detto...

Grande Johan!
Faccio quel che posso ... mucha suerte, oiste? :)